Basket, la Ste.Mar. 90 "vola" in finale

cestistica frascati g2
Dopo trenta anni la prima squadra della Cestistica Civitavecchia torna a giocarsi una finale per la promozione a un campionato nazionale. Ieri sera a Frascati, la Ste. Mar 90 si è aggiudicata gara 2 della semifinale, battendo i padroni di casa per 60 a 53. E' stata una partita dai due volti, con i rossoneri che all'intervallo lungo sembravano destinati a soccombere, visto il parziale di 31-18 a favore dei padroni di casa. Il divario a favore dei frascatani si è ulteriormente allungato all'inizio del terzo semitempo, arrivando a toccare il +16. A quel punto, il quintetto di coach Tedeschi si è svegliato.

Trascinati da Boffelli e Campogiani i ragazzi della Cestistica hanno cominciato a rosicchiare punto su punto, chiudendo la terza frazione di gioco sul -6 (46-40). Nell'ultimo semitempo, la rimonta si è concretizzata definitivamente. I rossoneri hanno consentito al Frascati di mettere a segno solo 7 punti, arrivando al sorpasso quando mancava un minuto alla fine. Adesso la Ste. Mar 90 deve attendere l'esito dell'altra semifinale, quella che vede di fronte Formia e Stelle Marine Ostia per sapere con chi andrà a contendersi il salto di categoria. Pronostico tutto per i formiani, che hanno vinto gara 1 e che stasera a Ostia cercheranno di chiudere i giochi. Il tabellino rossonero: Campogiani 15, Perin 11, Parroccini 3, Boffelli 22, Gianvincenzi, Alfarano 4, Boccalato, Billi, Roberti 3, Matta 2.

 

 

 

 

La Ste.Mar.90 prova a lasciarsi alle spalle il ko di Grottaferrata

 

boffelli parrocciniC'è amarezza in casa Ste.Mar.90 per la sconfitta subita sabato a Grottaferrata, che è costata ai rossoneri il primato nella classifica di C2 e il conseguente vantaggio della "bella" in casa nell'eventuale finale. Un ko che, per ammissione dell'ala civitavecchiese Manuele Parroccini, in pochi si aspettavano dalle parti di Largo Cinciari, soprattutto dopo la prova di forza casalinga contro il Fonte Roma Eur e dopo la facile vittoria nel match d'andata.

"Siamo andati a Grottaferrata troppo convinti – afferma Parroccini – Abbiamo preso sottogamba l'impegno e siamo stati puniti: dovevamo presentarci con la stessa grinta dimostrata nelle sfide contro Fonte, Velletri e Stelle Marine e invece abbiamo fatto un grosso passo indietro". Per Parroccini si è trattato dunque di un black-out dal punto di vista mentale, con la Ste.Mar.90 che ora dovrà recuperare le forze e lavorare partita per partita. Concetti condivisi anche dall'argentino Santiago Boffelli, che sabato ha chiuso la sua prima regular season in rossonero. "Se ci faremo condizionare da quanto successo a Grottaferrata – sottolinea il colpo da 90 del mercato estivo civitavecchiese – vorrà dire che non siamo mentalmente pronti per vincere un campionato. Non dobbiamo perdere la fiducia accumulata nella nostra recente striscia positiva, perché quella di sabato è stata solo una sconfitta e per me, come per i miei compagni di squadra, non è stata la prima e non sarà di certo l'ultima". Un incidente di percorso, per Boffelli, in un campionato tuttavia positivo anche se, a giudizio dell'argentino, caratterizzato da troppi alti e bassi. "Non siamo riusciti mai a trovare la regolarità – commenta – e ci siamo lasciati sfuggire un obiettivo, il primo posto nel girone, che la società inseguiva da tempo. Parte della colpa ce l'hanno gli infortuni, la malasorte ma soprattutto noi giocatori, che abbiamo a volte letteralmente regalato alcune partite a squadre meno attrezzate di noi. Ora dobbiamo dimostrare maturità e intelligenza e giocare come tutti si aspettano". Per Santiago Boffelli, reduce da due promozioni in C1 nelle ultime due stagioni con le maglie di Sora e Scauri, l'appuntamento con i playoff non è di certo una novità. Consigli per i compagni? "Non ci sono segreti – anmmette l'argentino – Un campionato si vince ogni giorno in palestra, non si decide di conquistarlo a marzo: nel girone d'andata questo non l'abbiamo capito, ora dobbiamo dimostrare di essere diventati grandi".

 

 

ULTIMO ACQUISTO ROSSONERO!

Immagine

Colpo grosso in casa Ste.Mar 90. La società rossonera ha ingaggiato da Scauri l'ala argentina Santiago Boffelli, classe 1983 che verrà presentato domani mattina in conferenza stampa. Il giocatore va a rinforzare il roster a disposizione del tecnico Mauro Tedeschi in vista della prossima stagione di serie C2 laziale. L'obiettivo, come dichiarato dalla società, è quello di lottare per un campionato di vertice e Boffelli, in questo senso, può far fare il salto di categoria alla squadra rossonera.


 

 

VOLTI NUOVI IN CASA STE.MAR 90

Immagine

Tre colpi di mercato per la Ste.Mar 90. In una conferenza stampa che si è svolta ieri pomeriggio alla palestra Riccucci di San Gordiano sono stati presentati Andrea Matta (classe 1990), Matteo Perin (classe 1989) e Jacopo Roberti (classe 1986), tutti provenienti dal Grosseto. Matta e Perin, rispettivamente play e guardia/ala, hanno fatto tutta la trafila dalle giovanili fino alla prima squadra della società biancorossa, mentre Roberti vanta un a convocazione a Bormio con la nazionale Under 15 oltre a esperienze in B2 a Genova e in C1 con Sarzana e Ascoli Piceno.I tre ragazzi, che hanno svolto un paio di allenamenti di prova a maggio e a luglio, saranno subito a disposizione di coach Tedeschi e inizieranno la preparazione con i nuovi compagni di squadra ai primi di settembre. Alla conferenza stampa è stato anche annunciato Alessandro Bruno come dirigente accompagnatore. La società, dalla voce dei giocatori e del presidente Stefano Rizzitiello, ha dichiarato di puntare ad un campionato di vertice.